Si fingeva carabiniere per rubare in casa, arresto a Palermo

PALERMO. Si spacciava insieme ad un complice, arrestato nei giorni scorsi, per carabiniere. I due, sostenendo di dovere notificare degli atti giudiziari ed eseguire perquisizioni domiciliari alla ricerca di stupefacenti, si impossessavano di denaro e gioielli. Ora in carcere è finito anche Giovan Battista Calabria, 42 anni con l'accusa di avere compiuto insieme a Gardino Giallanza Li Causi, 31 anni quattro rapine da giugno a luglio scorsi. I colpi avrebbero fruttato ai due circa 70 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati