Libia, rilascia il peschereccio mazarese sequestrato

Lo ha reso noto la Farnesina. L'imbarcazione ha lasciato il porto di Tripoli per tornare in Italia

ROMA. E' stato rilasciato il peschereccio italiano 'Twenty Two', in stato di fermo da mercoledì da parte delle autorità libiche, ed il suo equipaggio. Lo rende noto la Farnesina, precisando che il peschereccio ha lasciato Tripoli alla volta dell'Italia.
Il ministro degli Esteri Giulio Terzi e la Farnesina esprimono forte soddisfazione. In una nota la Farnesina sottolinea come "la liberazione del peschereccio e del suo equipaggio - le cui condizioni sono state fin dall'inizio monitorate da vicino sia dall'Ambasciata d'Italia a Tripoli che dal Consolato Generale - è stata possibile grazie ad una pronta attivazione della Farnesina che, tramite l'Unità di Crisi e l'Ambasciata stessa, ha immediatamente posto la questione all'attenzione della nuova dirigenza libica" e "grazie alle ottime relazioni stabilite con le nuove Autorità locali, si è potuti finalmente giungere ad un'immediata liberazione del peschereccio, che ha da poco lasciato il porto di Tripoli per far rientro in Italia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati