Monreale, dà fuoco a un operaio e lo riduce in fin di vita

I carabinieri hanno arrestato Davide Adimino, 21 anni, con l'accusa di tentato omicidio. Secondo le prime indagini i due stavano litigando per vicende di microcriminalità

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Ha cosparso di benzina un operaio, Andrea Rusticano, 35 anni, e poi gli ha dato fuoco, a Monreale (Pa). Per tentativo di omicidio i carabinieri hanno arrestato Davide Adimino, 21 anni. La vittima, avvolta dalle fiamme, è stata salvata da un negoziante che ha spento il fuoco con l'estintore. L'operaio, ricoverato con la prognosi riservata nel Civico a Palermo, ha ustioni di terzo grado sul volto, collo, cuoio capelluto, e nelle mani. Secondo le prime indagini i due stavano litigando per vicende di microcriminalità.
L’aggressore, individuato subito, peraltro pare con ancora indosso l’odore di benzina,  e trasferito in caserma, è stato interrogato dai carabinieri di Monreale, al fine di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e il movente, ancora non chiari, anche se legati, pare, a dinamiche conflittuali in seno alla microcriminalità monrealese. Adimino, pur ammettendo le proprie responsabilità anche in presenza del suo avvocato, avrebbe però rifiutato di rispondere nel merito per quanto attiene ai moventi che lo avrebbero indotto al grave gesto.  
Il giovane è quindi stato trasferito all’Ucciardone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati