Legge il proprio necrologio: fu un errore dell'ospedale

ROSOLINI. Legge i necrologi su un  giornale e scopre di essere morto. E' la disavventura, tutta  pirandelliana, capitata a un operatore ecologico di Modica (RG),  Giuseppe Scarso, 64 anni, originario di Rosolini (SR), che è  risultato deceduto agli archivi del suo comune di residenza.     E' accaduto lo scorso 6 ottobre, quando dall'Ospedale Umberto  I di Catania è stata trasmessa la documentazione al comune di  Rosolini dell'avvenuto decesso di Scarso. All'archivio comunale  risultava una sola persona con queste generalità, per cui non  é stato necessario approfondire le ricerche allo stato civile.  Si è scoperto solo dopo che i documenti inviati dall'ospedale  portavano sì il nome di Scarso, ma nato e residente in un altro  Comune.     Giovedì scorso il netturbino ha riconosciuto la sua foto tra  i necrologi di un quindicinale locale a cui il Comune di  Rosolini aveva fatto pervenire il necrologio.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati