Regione, niente fondi per la formazione: "Utilizzeremo quelli europei"

Nel bilancio e nella finanziaria 2012 non è previsto nemmeno un euro per il settore. Armao: "La nostra è una scelta chiara e innovativa, saranno presi soldi del fondo sociale comunitario"

PALERMO. Nel bilancio e nella finanziaria  2012 non è previsto nemmeno un euro per la formazione  professionale: così la commissione Finanze dell'Ars, nel  dossier predisposto dagli uffici che hanno esaminato i documenti  contabili e finanziari, chiede chiarimenti al governo.      Nel 2011, per finanziare i corsi, l'esecutivo aveva stanziato  190 milioni (cifra poi aggiornata a 236,8 milioni), mentre per  l'anno prossimo nel capitolo del bilancio di previsione non c'é  traccia di fondi, così come non c'é alcuna voce nella manovra  finanziaria. Nel documento contabile viene riportata soltanto la  cifra di 1 milione per il fondo di garanzia del personale,  rinviando alla manovra finanziaria il reperimento di ulteriori  5,5 milioni (per quest'anno nel fondo sono stati inseriti 6  mln).      "Appare pertanto necessario che il governo chiarisca le  modalità di finanziamento del settore - si legge nella  relazione della commissione Finanze dell'Ars - e in particolare  se sia possibile, anche dal punto di vista amministrativo,  consentire l'avvio dei corsi e procedere al relativo  finanziamento attingendo  esclusivamente alle risorse del Fse  (fondo sociale europeo)".     


Secondo gli uffici "appare necessario valutare la  compatibilità di un utilizzo di risorse comunitarie con le  previsioni della legge regionale 24 del '76 che individua una  serie di criteri per la scelta degli enti di foamzione cui  concedere i contributi regionali''. "Occorre infine osservare -  conclude la commissione - che il relativo capitolo che nel  bilancio 2010 recava risorse per 42 milioni di euro nel disegno  di legge 801 risulta indicato per memoria e non è rinvenibile  alcun capitolo con analoga finalità per l'anno 2012".  'Sulla formazione abbiamo fatto una scelta chiara, decidendo di finanziarla esclusivamente attraverso il Fondo sociale europeo, sulla base dei criteri e delle regole comunitarie. E' una scelta innovativa rispetto al vecchio sistema incentrato su un gettito continuo di fondi regionali". Lo dice l'assessore regionale per l'Economia, Gaetano Armao, in merito ai rilievo mossi dalla Corte dei Conti e dalla commissione Finanze dell'Ars sulla mancata previsione di risorse per la formazione nel bilancio e nella finanziaria 2012 "Non è corretto dunque parlare di fondi che mancano nel bilancio di previsione", conclude Armao.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati