Neonato muore al Policlinico, inchiesta a Messina

Il piccolo sarebbe deceduto in seguito ad un'operazione per insufficienza respiratoria avvenuta 24 ore dopo il parto cesareo

MESSINA. La procura di Messina ha aperto un'inchiesta, al momento contro ignoti, sulla morte di un neonato avvenuta nel reparto di terapia intensiva neonatale del Policlinico di Messina, a seguito di un'operazione per insufficienza respiratoria avvenuta 24 ore dopo il parto cesareo.
I genitori, una giovane coppia di Terme Vigliatore (ME), hanno presentato una denuncia perché ritengono che i medici abbiano delle colpe sul decesso del piccolo. La procura ha disposto l'autopsia sul corpo del bambino. Si tratta del secondo caso, in meno di un mese, di un neonato morto dopo il parto. Già lo scorso 20 ottobre era deceduto nello stesso reparto il piccolo Gabriel, anche lui nato con problemi respiratori.
I genitori, anche in quel caso, denunciarono negligenze da parte dei medici e del personale che si trovava sull'autoambulanza che trasportò il piccolo dal Papardo al Piemonte e, infine, al Policlinico dove morì dopo il ricovero. Per il caso del piccolo Gabriel sono indagate cinque persone del reparto di Ginecologia del Papardo.
"Apprendiamo che è stata sequestrata ieri pomeriggio la cartella clinica di un neonato deceduto presso la nostra azienda". Lo afferma il direttore generale del Policlinico Giuseppe Pecoraro. "La madre era stata ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia domenica pomeriggio, - aggiunge - per poi effettuare lunedì mattina un parto cesareo programmato. Al momento della nascita il neonato ha presentato subito una grave insufficienza respiratoria; è stata effettuata una prima rianimazione ed è stato poi trasportato presso la Terapia Intensiva Neonatale, dove sono stati eseguiti tutti gli esami necessari per capire il tipo di patologia e l'approccio terapeutico necessario".
"Una volta diagnostica una grave e importante ernia diaframmatica sono state predisposte - prosegue - tutte le misure necessarie per sottoporre il piccolo a intervento chirurgico: alle 22,30 è entrato in sala operatoria ed è uscito poco dopo le 2. Nonostante l'operazione fosse riuscita dal punto di vista tecnico, la gravità della patologia di base e le condizioni di sofferenza già evidenziate alla nascita non hanno consentito il recupero delle funzioni vitali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati