Mafia di Carini, 21 arresti

Blitz dei carabinieri nei confronti di presunti capi e gregari della cosca di Carini, comune nell'hinterland occidentale di Palermo. Le indagini riguardano la famiglia mafiosa guidata dall'anziano "padrino" Calogero Passalacqua. Sventata una nuova guerra fra clan

PALERMO. Una vasta operazione antimafia, condotta dai dei carabinieri di Palermo, è in corso dall'alba di stamane. I militari stanno eseguendo 21 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di presunti capi e gregari della cosca di Carini, comune nell'hinterland occidentale del capoluogo.
Le indagini riguardano la famiglia mafiosa guidata dall'anziano "padrino" Calogero Passalacqua, 80 anni, al vertice della cosca sin dagli anni '70. Gli interessi criminali riguardavano il controllo diretto delle aziende impegnate nelle opere di movimento terra, l'imposizione di operai presso le ditte nonché il traffico di stupefacenti.
Nel corso delle indagini, inoltre, i carabinieri hanno registrato il conflitto con una famiglia rivale, accertando le responsabilità di una serie di attentati intimidatori e ponendo fine ad uno scontro che rischiava di aprire una nuova guerra di mafia nel Palermitano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati