Monti a Palazzo Giustiniani, subito al via le consultazioni

Il premier incaricato incontra le forze politiche per verificare la possibilità di formare un nuovo governo

ROMA. Il premier incaricato Mario Monti è arrivato poco dopo le 9 a Palazzo Giustiniani, dove alle 10 e 20 cominceranno le consultazioni con le forze politiche per verificare la possibilità di formare un nuovo governo.  Dopo una lunga giornata di incontri ieri il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano gli ha affidato l’incarico di formare un nuovo governo.


Le consultazioni così proseguiranno  nel pomeriggio:  alle 16.30, Rappresentanza del Gruppo parlamentare Italia dei  Valori; alle 17.15 - Rappresentanza del Gruppo parlamentare Lega  Nord Padania;  alle ore 18.00 'Terzo Polo' - Rappresentanza del Gruppo  parlamentare Unione di Centro, SVP e Autonomie (Union  Valdôtaine, MAIE, VersoNord, Movimento Repubblicani Europei,  Partito Liberale  Italiano, Partito Socialista Italiano) (Gruppo  al Senato) - Rappresentanza del Gruppo parlamentare Unione di  Centro per il Terzo Polo (Gruppo alla Camera) - Rappresentanza  del Gruppo parlamentare Per il Terzo Polo (Api-Fli) (Gruppo al  Senato) - Rappresentanza del Gruppo parlamentare Futuro e  Libertà  per il Terzo Polo (Gruppo alla Camera)- Rappresentanza  parlamentare Alleanza per l'Italia (Gruppo Misto della Camera)   - Rappresentanza parlamentare MPA-Movimento per le  Autonomie-Alleati per il Sud.


Le consultazioni proseguiranno  domani martedì 15 novembre alle 9.30  con la Rappresentanza del  Gruppo parlamentare Partito Democratico e 11.00 Rappresentanza  del Gruppo parlamentare Popolo della  Libertà.   Nel pomeriggio di domani saranno ascoltate le parti  sociali. 


NAPOLITANO: "FASE CRUCIALE E DELICATISSIMA" - "Comprenderete come la delicatissima  e cruciale crisi di governo apertasi in Italia mi impegni in  modo tale da impedirmi di essere questa mattina con voi". Così  il presidente della Repubblica si rivolge ai partecipanti della  sessione autunnale del Consiglio Esecutivo del Pam ai cui  lavori, per la crisi, non ha potuto prendere parte. 


FINI: FIDUCIA ENTRO VENERDI' - Credo che il governo Monti nascerà ed entro venerdì avrà ricevuto la fiducia in entrambi i rami del Parlamento". Lo afferma il presidente della Camera Gianfranco Fini a Gr Parlamento.


BOSSI: "NO A FIDUCIA, VALUTEREMO CASO PER CASO" - Umberto Bossi ha contattato telefonicamente Mario Monti. Nel colloquio "cordiale e collaborativo" Bossi ha confermato l'indisponibilità della Lega Nord a votare la fiducia al futuro Governo e la
disponibilità a valutare caso per caso i singoli provvedimenti proposti. Ne dà notizia un comunicato. Questo il testo del comunicato: "L'On. Umberto Bossi, Segretario Federale della Lega Nord, non potendo partecipare di persona alle consultazioni del Presidente del Consiglio incaricato, per la già programmata riunione della Segreteria Politica del Movimento a Milano, ha contattato telefonicamente il Prof. Mario Monti.  Nel cordiale e collaborativo colloquio telefonico il Segretario della Lega Nord ha confermato la linea politica già espressa al Presidente della Repubblica, che prevede l'indisponibilità della Lega Nord a votare la fiducia al futuro Governo e la disponibilità a valutare caso per caso i singoli provvedimenti proposti.  L'On. Bossi e il Prof. Monti si incontreranno personalmente dopo l'espressione della fiducia da parte del Parlamento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati