Monti, Napolitano: "Nessun ribaltamento delle elezioni 2008"

Parla il presidente della Repubblica: "Da domani a fine aprile scadranno 200 miliardi di buoni del Tesoro e bisognerà rinnovarli ricollocandoli sul mercato. Ci sono misure urgenti da adottare"

Sicilia, Politica

ROMA. "Non si tratta di operare nessun ribaltamento né di venire meno all'impegno di rinnovare lademocrazia dell'alternanza attraverso le elezioni. Si tratta solo di dar vita a un governo che unisca forze politiche diverse in uno sforzo straordinaria che l'attuale emergenza esige". Lo ha detto il presidente della Repubblica Napolitano, subito dopo aver affidato l'incarico di presidente del Consiglio a Mario Monti.
"Da domani a fine aprile scadranno 200 miliardi di buoni del Tesoro e bisognerà rinnovarli ricollocandoli sul mercato. Tutelare ora il paese da un precipitoso ricorso al voto è un'esigenza cui tutte le forze politiche devono concorrere. Per questo affido a Mario Monti
l'incarico di formare un governo aperto al sostegno e alla collaborazione sia della formazione che ha vinto le elezioni nel 2008 che quelle che si sono collocate all'opposizione".
Ci sono misure urgenti da adottare a partire da quelle già "concordate in sede europea". "La crisi - ha aggiunto- riguarda l'Italia e l'Europa e molto dipende dall'enorme debito pubblico accumulato negli anni passati". "Bisogna recuperare la fiducia degli investitori e delle istituzioni europee".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati