Pizzo alle imprese del Petrolchimico: fermati due catanesi

SIRACUSA. La Mobile di Siracusa ha dato il via all'operazione 'Iron', in seguito a un'indagine avviata nello scorso settembre, e fermato due catanesi, sulla base dei provvedimenti emessi dalla procura della Repubblica siracusana: per loro le accuse sono di estorsione e tentata estorsione continuate. I due avrebbero minacciato i titolari di alcune imprese che operavano nel settore della metalmeccanica, all'interno del triangolo industriale petrolchimico di Priolo, Melilli, Augusta, mostrando il foglio di sottoposizione agli arresti domiciliari di uno di loro e convincendoli a lasciare che la banda s'impadronisse di enormi quantità di ferro da rivendere poi nel mercato clandestino a un prezzo di poco inferiore all'euro al chilo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati