"Rubano gasolio", arrestati padre e figlio a Prizzi

PALERMO. Avrebbe rubato il gasolio dai mezzi della ditta per cui lavorava: per questo è stato arrestato Vincenzo Violace, 59 anni, incensurato sessantenne dipendente della Giardo 82, società che si era aggiudicata i lavori di rifacimento del tratto stradale che collega Prizzi a Campofelice di Fitalia. In cella anche il figlio ventenne, Alfredo, complice dell'uomo. I due sono stati fermati dai carabinieri per un controllo: nella loro auto sono stati trovati un tubo di gomma utilizzato per travasare il combustibile, un annaffiatoio da litri 12 e alcuni fusti colmi di gasolio. Circa 75 i litri rubati dai due che hanno patteggiato una pena di due mesi e 20 giorni di carcere e son stati liberati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati