Truffa all’Ue per avere i contributi, 2 arresti nel Ragusano

RAGUSA. Due persone sono state arrestate dai carabinieri nel Ragusano con l'accusa di aver intascato indebitamente mezzo milione di euro di contributi europei all'allevamento di bovini, grazie a documenti falsi forniti da Centri di assistenza per l'agricoltura delle province di Ragusa e Catania. Altre quattro persone sono state colpite dalla misura dell'obbligo di firma. Sono stati sequestrati beni per 360.000 euro a tre degli indagati. Lo ha reso noto il comando provinciale dell'Arma in un comunicato. Gli indagati appartengono alla criminalità locale. Grazie a false certificazioni dei Centri per l'agricoltura, riuscivano ad ottenere aiuti comunitari per il pascolo di bovini in terreni affittati nella zona di Monterosso Almo (Ragusa). Il reato contestato è truffa aggravata ai danni dell'Unione europea.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati