"Documenti falsi", arrestato in aeroporto a Catania

CATANIA. Un diciottenne originario della Costa d'avorio, Bamva Mishahou, è stato arrestato da agenti della polizia di frontiera dell'aeroporto di Catania perché trovato in possesso di un passaporto e di una carta di identità francesi falsificati durante un servizio di prevenzione contro l'immigrazione clandestina. Il giovane ivoriano, che era appena arrivato a Fontanarossa con un volo proveniente da Malta, è indagato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, uso di atto falso e sostituzione di persona. Dalle indagini della polizia di frontiera di Catania è emerso che il diciottenne, che è stato condotto in carcere, avrebbe usato altri due alias: Lansina Sanogo e Soumare Pacto. Nell'ultimo semestre sono stati nove gli arresti di cittadini extracomunitari eseguiti dalla polizia di frontiera all'aeroporto di Catania nell'ambito di controlli sul rispetto del trattato di Schengen e delle norme antiterrorismo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati