Milla Jovovich brinda alla vita

Si intitola "It's the end of the
world, baby!", ma vuole essere un brindisi alla vita, in barba
alla profezia dei Maya, il calendario 2012 di Campari che ha per
protagonista l'attrice Milla Jovovich. Campari ha scelto infatti di rispondere con energia positiva
a qualsiasi scenario buio venga prospettato per il nuovo anno,
affidando al fotografo francese Dimitri Daniloff 12 scatti di
forte impatto, raffiguranti altrettante immagini di fine del
mondo. Dall'uragano, al deserto, dall'invasione aliena, alla
caduta di meteoriti, Milla Jovovich incarna la furia degli
elementi in prima persona, indossando abiti di alta moda che
rappresentano, di volta in volta, la sabbia, le onde, i vulcani. "Più che parlare di una fine, con questo calendario
celebriamo un nuovo inizio, sperando che magari il 2012 porti un
miglioramento - ha commentato oggi la bellissima attrice, presa
d'assalto dai fotografi e dalle telecamere al suo arrivo alla
presentazione milanese del calendario -. Se la fine del mondo
arrivasse davvero, vorrei passare il più tempo possibile con la
mia famiglia. E poi, all'ultimo, brinderei alla vita". L'attrice americana, di origine sovietica, ha detto di aver
avuto bisogno di tutto il suo carattere, durante gli shooting:
"Con dei set così straordinari, correvo il rischio di esserne
risucchiata e di scomparire. Per fortuna ho un carattere forte e
ho i miei geni russi che si fanno sentire". L'eroina di "Resident Evil" era l'immagine femminile che
serviva a Daniloff "per rendere il rapporto fra donna e terra,
dando la sensazione degli elementi, senza usarli", ha detto il
fotografo. Nell'auspicio, ha sottolineato l'ad del Gruppo
Campari Bob Kunze-Concewitz, "che queste scene fantastiche,
quasi uscite da film, diano un messaggio positivo, di brindisi
alla vita".

© Riproduzione riservata