Mafia, beni sequestrati a un boss di Ficarazzi

Il provvedimento fa seguito all'operazione 'Iron Man', che il 5 agosto 2010 portò all'esecuzione di otto provvedimenti cautelari decapitando il vertice delle cosche. Nel mirino dei carabinieri due aziende edilizie

PALERMO. I carabinieri di Palermo hanno eseguito un decreto di sequestro beni per un valore complessivo pari a 8 milioni di euro, emesso dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, nei confronti del capo della famiglia di Ficarazzi, detenuto con l'accusa di associazione mafiosa. 
Il provvedimento patrimoniale fa seguito all'operazione antimafia 'Iron Man', che il 5 agosto 2010 portò all'esecuzione di otto provvedimenti cautelari decapitando il vertice delle cosche mafiose di Ficarazzi. Tra i beni sequestrati, due aziende operanti nel settore dell'edilizia, la cui attività veniva imposta agli imprenditori locali a prezzi maggiorati. Le stesse imprese emettevano anche fatture a favore degli imprenditori estorti per dissimulare il pagamento del pizzo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati