Cronaca in classe. Alla Cesareo "si gioca" con i numeri