Cartella esattoriale pazza, multa con oltre 2 mila anni di interessi

In tilt il sistema operativo della polizia municipale di Agrigento. Recapitata una multa da 32 mila euro. Ma ora tutto risolto

AGRIGENTO. Il sistema operativo del comando della polizia municipale di Agrigento, nel registrare una sentenza di condanna per il pagamento di una multa per sosta vietata, digita 208 anziché 2008. E all'intestataria dell'autovettura, una donna di 45 anni di Agrigento, arriva una cartella esattoriale, aumentata dagli interessi di 2.200 anni, da oltre 32 mila euro. "Si è trattato di un errore del sistema operativo - spiega il comandante della polizia municipale di Agrigento Cosimo Antonica -. Il pc, durante la digitazione, non ha preso lo 'zero' e il programma ha poi calcolato automaticamente gli interessi sulla base dell'anno inserito, non riconoscendo l'errore. Si è trattato, dunque, di un mero errore materiale - conclude Antonica - che è stato subito corretto non appena il marito dell'intestataria della vettura è venuto, 15 giorni fa, nei nostri uffici. Gli è stata annullata la cartella esattoriale errata ed in contemporanea gli è stata chiusa la pratica con una bolletta da 102 euro da pagare, facendole quindi sborsare il giusto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati