Pd: "In Sicilia ci saranno sempre le primarie"

La direzione regionale del partito ha approvato un ordine del giorno che impegna il segretario regionale Lupo e gli organismi dirigenti a deliberarne lo svolgimento per la scelta dei candidati alle elezioni per il rinnovo di Camera e Senato, salvo che il Parlamento riesca ad approvare una nuova legge elettorale

CALTANISSETTA. La direzione regionale del Pd ha approvato a Caltanissetta un ordine del giorno che impegna il segretario regionale Giuseppe Lupo e gli organismi dirigenti a deliberare lo svolgimento di primarie per la scelta dei candidati alle elezioni per il rinnovo di Camera e Senato, salvo che il Parlamento riesca ad approvare una nuova legge elettorale.
L'ordine del giorno è stato presentato da Giuseppe Berretta, Concetta Raia, Luca Spataro,Giuseppe Calabrese e da altri dieci componenti della direzione regionale.    
"Il grande risultato ottenuto con la raccolta di firme sul referendum per l'abrogazione del Porcellum è uno dei segnali della necessità di ridare subito ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento - commenta il parlamentare catanese Berretta assieme agli altri firmatari -. Le primarie sono un bene per gli elettori e per la democrazia".    
Nell'ordine del giorno si sottolinea che la scelta di svolgere le primarie per la scelta dei candidati a Camera e Senato "rappresenterà la posizione ufficiale del Pd siciliano alla prossima Direzione nazionale del partito". 

La direzione regionale del Partito Democratico ha approvato a larga maggioranza (40 voti a favore, 10 contrari, un astenuto), la relazione del segretario regionale Giuseppe Lupo, con cui si dà  mandato di individuare le modalità e le forme di una ampia consultazione democratica della base sulle alleanze politiche.
"Il Pd - si legge nella relazione - è impegnato nella maggioranza politica alla Regione  e a costruire un'alleanza larga tra tutte le forze progressiste, moderate e autonomiste per battere la destra alle prossime elezioni amministrative".
"Per il Pd è prioritario un impegno straordinario del governo regionale - prosegue - per rispondere alle richieste delle parti sociali con nuove politiche per lo sviluppo e il lavoro. Avanzeremo in tal senso otto proposte al presidente della Regione per contrastare la crisi economica e sociale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati