Nas in azione, chiuse due camere iperbariche

Sigilli alle strutture di Ustica e di Partinico. Avrebbero presentato macchie di umidità alle pareti con scrostature d'intonaco; inidoneità dell'impianto elettrico e delle valvole di sicurezza e intercettazione

PALERMO. L'Asp di Palermo ha disposto la chiusura delle camere iperbariche di Ustica e di Partinico dopo accertamenti di carabinieri del Nas, svolte nell'ambito di indagini delegate dalla Procura Regionale della Corte dei Conti di Palermo ed eseguite con personale tecnico dell'Azienda sanitaria provinciale e dell'Inail.
Le strutture chiuse, si legge in una nota dei Nas, presentavano macchie di umidità alle pareti con scrostature d'intonaco; inidoneità dell'impianto elettrico e delle valvole di sicurezza e intercettazione. Le due strutture funzioneranno solo in caso di emergenza. Nessun problema per una terza struttura sottoposta a controllo: la camera iperbarica di Lampedusa ma è risultata in regola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati