Il medico legale: Gheddafi ucciso con un colpo alla testa

Esaminato il cadavere del Rais. Mutassim è morto dopo il padre

DUBAI. Il medico legale che ha esaminato il cadavere di Muammar Gheddafi è arrivato alla conclusione che il colonnello è morto per un colpo d'arma da fuoco alla testa. Lo hanno riferito esponenti del Consiglio nazionale transitorio libico (Cnt) all'emittente Al Arabya. "Gheddafi è stato arrestato da vivo, ma è stato ucciso più tardi - ha detto ad Al Arabiya il dottor Ibrahim Tika -. C'era un proiettile e questa è stata la prima ragione per la sua morte, ha penetrato i suoi intestini. Poi c'è stato un altro proiettile nella testa, che è entrato e uscito".    
Tika, che ha esaminato anche il cadavere del figlio del rais Mutassim, ha detto che dai suoi accertamenti risulta che è morto dopo il padre: "La condizione del sangue prova che è stato ucciso dopo Gheddafi". Il medico dice di non aver visto il corpo dell'altro figlio del dittatore, Saif al Islam, che non si sa se è stato catturato o ucciso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati