Dibattito sulle operazioni in Libia

Il ministro degli Esteri Juppe: "Il territorio è ora sotto controllo del Cnt". Gran Bretagna: "Prima civili al sicuro". L'Onu chiede chiarezza sulle cause della morte

PARIGI. La Francia ritiene che dopo la morte di Muammar Gheddafi l'operazione militare della Nato in Libia può dirsi "finita". "Penso che possiamo dire che l'operazione militare della Nato è conclusa e che l'insieme del territorio libico è sotto il controllo del Cnt", ha detto il ministro degli Esteri francese Alain Juppe.
Il segretario britannico alla Difesa Philip Hammond, secondo quanto riferisce la Bbc, ha invece detto: la Nato porrà un termine alle operazioni in Libia appena i civili saranno al sicuro:
Intanto, il Consiglio Atlantico della Nato, come annunciato, si riunirà a livello di ambasciatori attorno alle 15 di oggi per valutare la situazione in Libia dopo la morte del colonnello Muhammar Gheddafi e la caduta di Bani Walid e Sirte
L'Alto commissariato per i diritti umani delle Nazioni Unite si è pronunciato oggi per un'indagine sulle circostanze "non chiare" della morte di Muammar Gheddafi. "Ci sono quattro-cinque versioni diverse. C'é bisogno di un'indagine" ha detto oggi a Ginevra il portavoce dell'Alto commissario, Rupert Colville.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati