Si fingono carabinieri e rapinano una casa

L'episodio intorno alla mezzanotte di mercoledì ad Aquino, frazione di Monreale. I malviventi si sono fatti aprire la porta con la scusa di dover recapitare un verbale. Portati via duemila euro e gioielli

PALERMO. E' caccia ai rapinatori che ieri hanno fatto irruzione in una casa di via Cavallacci ad Aquino,  frazione di Monreale, in provincia di Palermo. L'incubo per una famiglia si è materializzato intorno alla mezzanotte. I malviventi si sono finti carabinieri. Sono arrivati a bordo di una macchina con il lampeggiante acceso e uno di loro indossava la pettorina delle forze dell'ordine. Con la scusa di dovere notificare un verbale si sono fatti aprire la porta. In casa c'erano marito, moglie e figlio. L'uomo ha provato a reagire ma é stato scaraventato per terra. I rapinatori impugnavano delle pistole, forse giocattolo. Dopo essersi fatti aprire la cassaforte, hanno chiuso i proprietari di casa in bagno. Il bottino è di duemila euro in contanti, oltre ad alcuni gioielli. Sull'episodio indagano i carabinieri di Monreale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati