Stop ai punti nascita alle Eolie, corteo a Palermo

Una delegazione di circa 300 abitanti delle isole protestano per salvare il presidio di Lipari. Previsto anche un sit-in davanti alla Presidenza della Regione. E oggi, nel corso delle audizioni in Commissione sanità dell'Ars, verrà ascoltato il sindaco di Lipari, Mariano Bruno

PALERMO. Una delegazione di circa 300 eoliani, che protestano per salvare il punto nascite dell'ospedale di Lipari, è partita stamattina alle 6,30, con il traghetto della Siremar diretta a Palermo dove darà vita a un corteo che si concluderà davanti alla Presidenza della Regione. Tra i manifestanti anche l'assessore al Comune di Lipari, Peppe Finocchiaro, nonché i consiglieri Bartolo Lauria, Gianfranco Guarino, Giacomo Biviano e Francesco Megna. Una cinquantina di persone sono partite invece da Salina, guidate dal sindaco Massimo Lo Schiavo. Una decina da Stromboli, cinque da Filicudi e Alicudi. Il gruppo proseguirà da Milazzo per Palermo, quindi raggiungerà Palazzo d'Orleans.
Oggi, nel corso delle audizioni in Commissione sanità dell'Ars, vengono ascoltati il sindaco di Lipari, Mariano Bruno, e il presidente della Commissione speciale sanità, Giacomo Biviano, che consegneranno il 'documento tecnico' sulle priorità nell'ospedale di Lipari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati