Abolizione delle Province, il Pid: pronti a bloccare l'iter

Rudy Maira e Toto Cordaro: daremo battaglia in Aula a una legge che non condividiamo

PALERMO. "Il ddl sull'abolizione delle Province è l'ennesima norma manifesto del governo di Raffaele Lombardo che però, in questo caso, rischia di non produrre
l'effetto auspicato, cioé di sopprimere enti intermedi, ma anzi di moltiplicarli con un numero incontrollato di liberi consorzi tra comuni. Daremo battaglia in Aula a una legge che non condividiamo". Lo affermano Rudy Maira e Toto Cordaro, rispettivamente capogruppo e vice capogruppo dei Popolari di Italia domani all'Assemblea regionale siciliana. "Faremo ostruzionismo - aggiungono - con migliaia di emendamenti per paralizzarne l'iter. In Sicilia già esiste l'istituto del libero consorzio, introdotto con la legge del 1986. Lombardo e soci però sono tentati, come sempre, dalle scelte che si basano su annunci roboanti che non portano a nulla, quando non producono danni. Serve in Sicilia, invero, una norma che riordini le competenze tra regione, comuni e province".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati