Palermo, sequestrati al porto 40 Kg di esplosivo

PALERMO. La Guardia di finanza e i funzionari dell'Agenzia delle dogane hanno sequestrato mercoledì scorso (ma la notizia è stata resa nota solo oggi), nel porto di Palermo, 40 chili di polvere da sparo, 31.500 cartucce per armi di piccolo calibro, e 4.000 bossoli trasportati da un autocarro sbarcato da una motonave proveniente da Napoli. Il materiale, nascosto tra derrate alimentari e caldaie per il riscaldamento, non era stato dichiarato al momento dell'imbarco.    Tra i destinatari del carico, descritto come "collettame", figura un'impresa di Palermo, operante nel settore della lavorazione di materiale esplosivo.    Il titolare della società di trasporti è stato denunciato per aver fornito false dichiarazioni alla società di navigazione e per aver posto in pericolo la sicurezza dei pubblici trasporti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati