Antagonisti, blitz in tutta Italia

Operazione di polizia e carabinieri. Perquisizioni e controlli in tutta Italia dopo gli incidenti di Roma

ROMA. Vasta operazione di polizia e carabinieri in tutto il territorio nazionale con perquisizioni e controlli negli ambienti degli anarco-insurrezionalisti e dell'estremismo più radicale. L'operazione iniziata all'alba in tutte le regioni d’Italia, fa seguito ai gravi incidenti avvenuti a Roma nel corso della manifestazione degli indignati sabato scorso.
Sei persone che gravitano nell'ambiente anarco-insurrezionalista sono state fermate ieri in Toscana mentre erano di ritorno da Roma, con ogni probabilità dopo aver partecipato alla manifestazione degli 'indignati'. I sei stavano viaggiando su un furgone dentro al quale è stato trovato, spiegano in questura, "materiale utilizzato probabilmente durante gli scontri nel corso della manifestazione di sabato". L'operazione è stata condotta da Digos di Firenze e polizia stradale.
A PALERMO. I carabinieri hanno effettuato due perquisizioni a casa di due giovani, che gravitano nell'ambito dei centri sociali cittadini, che hanno partecipato, sabato scorso, alla manifestazione degli Indignati, a Roma, teatro di violenti scontri tra un gruppo di Black bloc e esponenti delle forze dell'ordine. L'iniziativa fa parte di un'attività di indagine in corso in tutta Italia che vede coinvolti la Digos e i militari dell'Arma. Secondo indiscrezioni, nelle abitazioni dei due ragazzi non sono state trovate armi né elementi che possano ricondurre i giovani agli scontri di sabato. 


© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati