Evasione fiscale nel Palermitano, 9 indagati

PALERMO. Il pm Gery Ferrara ha chiuso le indagini su una maxi evasione fiscale di oltre 5 milioni di euro e su una serie di reati tributari contestati a nove tra legali rappresentanti e amministratori di società e imprenditori palermitani. La Procura chiederà il rinvio a giudizio dei 9 indagati. Le indagini sono state condotte dalle Fiamme Gialle e hanno riguardato i vertici della azienda di Partinico 'Compagnia Mercantile' - Giuseppa Cammarata, Francesco Mattina e Leonardo Noto -  accusati a vario titolo di mendacio bancario e dichiarazione infedele: avrebbero denunciato redditi modesti rispetto al volume d'affari evadendo l'Ires, l'imposta sul reddito delle società, e l'iva. Cammarata, Mattina e gli imprenditori Mario Lombardo, Maria Bono, Giuseppe Bonomo, Maria Rosa Abbate e Giovanni Saputo sono indagati anche per avere esercitato abusivamente l'attività di concessione di finanziamenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati