Mazara, villetta confiscata alla mafia bersaglio dei ladri

MAZARA DEL VALLO. Una villetta confiscata alla mafia, e affidata alla Fondazione San Vito onlus (sodalizio della diocesi di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani), in via Don Gnocchi 3, a Mazara del Vallo, è stata presa di mira ancora una volta dai ladri. Il presidente della fondazione, don Francesco Fiorino, ha presentato la seconda denuncia ai carabinieri.     La prima risale a gennaio, quando dall'immobile furono rubati due televisori, tavoli, poltrone, una porta in metallo. Adesso don Fiorino ha denunciato il furto di un serbatoio dell'acqua da mille litri, di un'autoclave, di quattro porte del primo piano, del rivestimento murale in perline di legno dal bagno, di una porta in alluminio anodizzato.    La villetta, che la fondazione San Vito ha utilizzato per i campi estivi dei bambini, ma anche per attività ludico-ricreative, lo scorso gennaio era stata distrutta parzialmente da un incendio e da allora era inutilizzata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati