Mafia, Brusca: "Fu Spatuzza a parlami dell'attentato all'Olimpico"

E' questo un altro particolare riferito oggi dal pentito al processo contro l'ex generale dei carabinieri, Mario Mori. "Sarebbe servito per vendicarsi dei carabinieri che non avevano rispettato i patti

PALERMO. "Fino a quando Gaspare Spatuzza non me ne parlò non sapevo del progetto di attentato ai carabinieri allo stadio Olimpico. Fu lui a dirmi che serviva per vendicarsi dei carabinieri che non avevano rispettato i patti".    A rivelare il particolare sul fallito attentato all'Olimpico del '94, in cui sarebbero dovuti morire decine di carabinieri, il pentito Giovanni Brusca che ha deposto, oggi, al processo per favoreggiamento alla mafia, in corso a Palermo, a carico dell'ex generale dei Carabinieri, Mario Mori. rusca, che aveva già testimoniato al dibattimento, ha chiesto di tornare in aula per chiarire alcuni particolari della sua testimonianza e, però, ha anche inserito nuovi argomenti tra i quali, appunto, quello della mancata strage del '94.    Il collaboratore ha specificato che anche il capo mafia latitante Matteo Messina Denaro. GLi parlò di un progetto di vendetta nei confronti dei carabinieri senza, però, fare riferimento all'attentato all'Olimpico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati