Foto del giorno

Enlarge Dislarge
1 / 3
Doveva essere ricordata come una delle notti più spettacolari per le “piogge di stelle“ degli ultimi anni. Ma il cielo coperto ha in molte zone d’Italia rovinato lo spettacolo. Il fenomeno è quello delle Draconidi, le meteore che ogni anno in ottobre sono visibili nel cielo. Le stelle cadenti sono state ben visibili dall’Italia tra le 19 e le 22, quando la Terra ha attraversato la scia di particelle lasciate della cometa Giacobini-Zinner, che ogni 6,6 anni taglia l’orbita terrestre lasciando dietro di sé una gran quantità di polveri. L’impatto di questi minuscoli detriti ha lasciato nel cielo migliaia di scie luminose. Qui la pioggia di stelle osservata dal Farnebofjardens National Park, a 150 chilometri da Stoccolma.
Doveva essere ricordata come una delle notti più spettacolari per le “piogge di stelle“ degli ultimi anni. Ma il cielo coperto ha in molte zone d’Italia rovinato lo spettacolo. Il fenomeno è quello delle Draconidi, le meteore che ogni anno in ottobre sono visibili nel cielo. Le stelle cadenti sono state ben visibili dall’Italia tra le 19 e le 22, quando la Terra ha attraversato la scia di particelle lasciate della cometa Giacobini-Zinner, che ogni 6,6 anni taglia l’orbita terrestre lasciando dietro di sé una gran quantità di polveri. L’impatto di questi minuscoli detriti ha lasciato nel cielo migliaia di scie luminose. Qui la pioggia di stelle osservata dal Farnebofjardens National Park, a 150 chilometri da Stoccolma.