Massimo, nuovo cartellone tra tradizione e novità

Ampio il programma di opere e balletti (10 titoli con 6 nuove produzioni), una striscia sinfonica di 12 concerti e gli oltre 50 spettacoli di "La scuola va al Massimo", per un totale di oltre 140 serate

PALERMO. Bilancio in attivo per il sesto anno consecutivo e una miscela persuasiva fra tradizione e novità nel cartellone della stagione 2012 del teatro Massimo di Palermo, presentato oggi. Ampio il programma di opere e balletti (10 titoli con 6 nuove produzioni), una striscia sinfonica di 12  concerti e gli oltre 50 spettacoli di "La scuola va al Massimo", per un totale di oltre 140 serate.    Nell'ordine andranno in scena "La damnation de Faust" di Berlioz, "La traviata" di Verdi, "Boris Godunov" di Musorgskij, "Don Quichotte" di Minkus, "Der Koenig Kandaules" di Zemlinksy, "L'elisir d'amore" di Donizetti, "Madama Butterfly" di Puccini, il dittico di Maurice Ravel "L'heure espagnole", "L'enfant et les sortileges", "I due Foscari" ancora di Verdi e "Excelsior" di Marenco.    I nomi di spicco del 2012 comprendono quelli di cantanti come Mariella Devia, Ferruccio Furlanetto, Desiree Rancatore, Daniela Dessì, Leo Nucci; di registi come Terry Gilliam, Henning Brockhaus, Hugo de Ana, Damiano Michieletto, di direttori come Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Asher Fisch e Stefano Ranzani.    Nella stagione di concerti brillano i nomi di Claudio Abbado e Yuri Temirkanov, ma anche quelli di Omer Meir Wellber e Pietari Inkinen e di altri direttori impegnati nelle opere. Non mancheranno poi le orchestre ospiti: la Filarmonica di San Pietroburgo, la Budapest Festival Orchestra e l' Orchestra Mozart.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati