Un bimbo tra i libici ricoverati a Palermo

PALERMO. C'é anche un bambino ferito alla testa tra i 13 i pazienti libici ricoverati all'Ospedale Civico a Palermo. Sono arrivati ieri pomeriggio con un C-130 dell'Aeronautica militare, decollato dall'aeroporto Mitigha di Tripoli. Altri sei si trovano negli Ospedali Villa Sofia e Buccheri La Ferla. Ad assisterli durante il volo verso Palermo sono stati 3 rianimatori e 4 infermieri della centrale operativa del 118 del Civico, impegnati nella missione umanitaria voluta dal Presidente della Regione, Raffaele Lombardo. In Libia sono stati consegnati anche alcuni farmaci donati dal Civico. I rianimatori della centrale operativa del 118 che hanno partecipato alla missione umanitaria sono il direttore della centrale, Gaetano Marchese, Fabio Genco, e Rosalia Lo Bue. Gli infermieri sono Sergio Spitaleri, Saverio Carbone, Giuseppe Di Minica e Pietro La Torre. "L'Azienda ospedaliera Civico ancora una volta è in prima linea per il sostegno e la solidarietà verso le popolazioni in difficoltà  - sottolinea il commissario straordinario, Carmelo Pullara - così come è già accaduto con il progetto Civico - Inmp per i migranti, che ha già visto medici e personale dell'Azienda impegnati a Lampedusa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati