"Interessi del 180%", una condanna a Palermo

PALERMO. I giudici della quarta sezione del tribunale di Palermo, presieduta da Vittorio Alcamo, hanno condannato a un anno e due mesi di carcere, per usura, Antonino Salomone. L'imputato, difeso dall'avvocato Raffaele Bonsignore, era accusato anche di estorsione, reato da cui è stato assolto. Salomone, che avrebbe prestato tra il 2002 e il 2006 50 mila euro a Giuseppe Di Simone a un tasso del 180 per cento, dovrà risarcire alla vittima, costituita parte civile, un danno non patrimoniale di mille euro. Il pm aveva chiesto la condanna dell'imputato a 8 anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati