Palermo, per rubare una bicicletta abbattutto albero di 4 metri

Il furto è avvenuto nella centralissima via Siracusa ma nessuno si sarebbe accorto di nulla. È stato il proprietario, Marco Siino, a fare questa mattina la scoperta

PALERMO. Ci sono ancora, e sono pronti a tutto, i ladri di biciclette.
Nel film di Vittorio De Sica il ladro entrava in azione mentre il proprietario stava attaccando manifesti. A Palermo ha invece operato di notte quando è più facile non dare nell'occhio. Del buio aveva infatti bisogno per portare a termine un'operazione complessa e forse anche lunga.
Siccome la bicicletta da rubare era legata con una robusta catena a un platano altro quasi quattro metri, il ladro ha pazientemente segato il tronco e ha abbattuto l'albero per portarsi via la bicicletta.   
Nessuno si è accorto di nulla. Eppure il furto non è avvenuto in una strada di periferia, ma in via Siracusa, una strada centralissima dove si trovano tra l'altro gli uffici delle case editrici Sellerio e Kalos e dove abita un ex questore.    
È stato il proprietario della bicicletta, Marco Siino, a fare questa mattina la scoperta. Non voleva credere ai propri occhi. Ha potuto solo constatare che era stato fatto un lavoro a regola d'arte: l'albero è caduto sul marciapiede senza danneggiare le auto in sosta.    
Per Siino è il terzo furto di bicicletta in meno di un anno. Ma per lui ormai è una sfida: «Ne comprerò un'altra perchè a Palermo non si può certo usare l'auto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati