Canicattì, causa un aborto: ostetrica condannata a 2 mesi

Per Laura Tagliarini, in servizio all'ospedale Barone Lombardo, l'accusa è di non avere avvertito con tempestività il medico di turno "per adottare le misure terapeutiche più opportune". Una negligenza che, a dire dei pm, avrebbe causato l'interruzione di gravidanza

CANICATTI'. Un'ostetrica in servizio all'ospedale Barone Lombardo di Canicattì, Laura Tagliarini, è stata condannata a due mesi di carcere per aver provocato l'interruzione di una gravidanza giunta alla quarantunesima settimana e la morte del feto.
L'imputata dovrà anche risarcire i genitori costituiti parte civile.
L'ostetrica, secondo l'accusa, pur avendo a disposizione il tracciato cardiotocografico da cui emergeva la sofferenza del feto, non avrebbe avvertito con tempestività il medico di turno "per adottare le misure terapeutiche più opportune".
Una negligenza che, a dire dei pm, avrebbe causato l'interruzione di gravidanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati