Rugby, presentata la nuova rosa della Mondello Italo Belga

"Tenteremo la scalata verso la serie A – ha detto il presidente Fabio Rubino –. Abbiamo gli uomini per farlo. E cercheremo di mantenere l’impegno che abbiamo preso tre anni fa"

PALERMO. Svelata la nuova squadra della Mondello Italo Belga Palermo Rugby Che stamattina alle 11, alla presenza della stampa, ha presentato la rosa al completo che disputerà la stagione 2011/2012 nel campionato nazionale di serie B. Il presidente Fabio Rubino, insieme a Massimo Costa presidente del Coni Sicilia, Alessandro Anello assessore comunale allo sport, Giovanni Caramazza presidente del Coni Palermo, ha parlato dei progetti per la nuova stagione. «Tenteremo la scalata verso la serie A – ha detto – Abbiamo gli uomini per farlo. E cercheremo di mantenere l’impegno che abbiamo preso tre anni fa, quando avevamo parlato di serie A mentre giocavamo ancora in serie C». «Il Palermo rugby è una splendida realtà della nostra città – ha detto Massimo Costa – di cui andare orgogliosi. Bisogna sostenere società come questa che hanno presidenti come Fabio Rubino che investono non solo nello sport, ma anche nel sociale». La conferenza stampa, infatti, è stata l’occasione per presentare il progetto “Mens sana” che anche quest’anno coinvolgerà le scuole palermitane, come la Vittorio Emanuele III, la Sciascia, la Cavour e la Falcone. L’obiettivo, anche quest’anno, sarà quello di insegnare ai ragazzi le regole della vita ed il rispetto per gli altri attraverso il rugby. Un modo per distrarre i ragazzi che vivono in quartieri difficili da altre situazioni potenzialmente pericolose. Il Palermo, metterà a disposizione il suo pullman per  andare a prendere i ragazzi e riportarli a casa dopo gli allenamenti. «Iniziativa lodevole – ha detto la preside della scuola Vittorio Emanuele III Cettina Giannino – Il rugby è uno sport adatto per insegnare ai ragazzi i valori importanti ed educativi che molto spesso non ritrovano nel contesto in cui vivono». Siparietto con l’assessore Anello che ha detto: «Zamparini ha promesso uno stadio di rugby, ma adesso si è tirato indietro? – dice – Noi, come Comune, saremo al fianco di Rubino e della sua società per sostenere questa “battaglia” e fare in modo che Zamparini mantenga la sua promessa. Palermo merita una piazza importante come la serie A. E loro meritano uno stadio adatto per disputare partite ad alto livello». Domenica si parte con il campionato. La prima in casa del Gran Sasso. La domenica successiva, il 9 ottobre, alle 15:30, la prima partita casalinga contro il Cus Roma al Velodromo.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati