Espulso un consigliere comunale dell'Udc nel Catanese

CATANIA. "Si ritiene necessario espellere  con effetto immediato il consigliere comunale di Catania Enzo  Castelli che, con la sua recente e poco chiara condotta politica  in seno all'amministrazione comunale, rischia di mettere a  repentaglio la credibilità del partito tutto". Lo afferma una  nota a firma del coordinatore provinciale dell'Udc di Catania  Marco Forzese nella quale si rileva che "l'Udc non è e non  può essere un partito ad uso personale".      "La linea di opposizione ad un sindaco, come Stancanelli,  che ha dimostrato scarsa lungimiranza, mancanza di coerenza e  inconsistenza amministrativa - rileva la nota del coordinatore  provinciale dell'Udc - è quella che il partito ha già preso e  sulla quale si sono con nettezza e fermezza espressi tutti i  vertici, a partire dal coordinatore regionale sen. D'Alia e dal  coordinatore e presidente provinciali onorevoli Forzese e  Nicotra".     "Dare adito e spazio a linee politiche ambigue e  tornacontiste - conclude la nota - sarebbe letale per il  partito, specie alla vigilia di un cruciale passaggio elettorale  come quello che ci si pone innanzi nei prossimi mesi" 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati