Immigrazione, 230 milioni per fronteggiare l'emergenza

Lo stanziamento, a carico del fondo nazionale della Protezione civile, è previsto da un'ordinanza del premier Silvio Berlusconi pubblicata oggi in Gazzetta Ufficiale. Quarantasei milioni per i centri di accoglienza, 38 per l'accordo con la Tunisia

ROMA. Altri 230 milioni di euro per fronteggiare l'emergenza immigrazione.
Lo stanziamento, a carico del fondo nazionale della Protezione civile, è previsto da un'ordinanza del premier Silvio Berlusconi pubblicata oggi in Gazzetta Ufficiale.
All'adeguamento dei centri di accoglienza il provvedimento destina 46 milioni di euro, mentre per "far fronte agli ulteriori oneri" derivanti dall'attuazione dell'accordo anti-clandestini tra Italia e Tunisia vengono assegnati 38 milioni di euro. Altri 77,8 milioni sono poi stanziati per l'attività del commissario delegato all'emergenza immigrazione, il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli.
Le altre risorse indicate dall'ordinanza vengono destinate ad aumentare la ricettività delle strutture di accoglienza del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (9 milioni di euro) ed alla Guardia costiera (6,1 milioni).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati