Spari prima della messa del Papa

Paura ad Erfut, in Germania, dove Benedetto XVI è al suo terzo giorno di visita. Gli spari, con una pistola ad aria compressa, sono avvenuti ad alcuni centinaia di metri dall'altare. Arrestato il responsabile

ERFUT. Alcuni spari sono stati esplosi ad un posto di blocco ai margini della messa celebrata da Benedetto XVI a Erfut, dove il Papa è al suo terzo giorno di visita in Germania. Un uomo della sicurezza è rimasto ferito.
Gli spari, con una pistola ad aria compressa, sono avvenuti ad alcuni centinaia di metri dall'altare sul quale Benedetto XVI ha celebrato la messa ad Erfurt gli spari nei quali è rimasto leggermente ferito un uomo della sicurezza (sembra dipendente di un istituto privato). Lo sparatore, che ha usato un'arma ad aria compressa, è stato arrestato. Gli spari sarebbero avvenuto ancor prima che cominciasse la messa celebrata da Benedetto XVI.
Secondo quanto sostengono i media tedeschi un uomo della sicurezza si sarebbe improvvisamente reso conto di avvertire un bruciore, causato da una leggera ferita provocata dal colpo di un'arma ad aria compressa. Secondo la Dpa l'episodio sarebbe avvenuto alle 7 del mattino, due ore prima dell'inizio della celebrazione. Il responsabile è stato fermato e la sua abitazione perquisita.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati