Monsignor Mogavero: il berlusconismo virus dei giovani

Il vescovo di Mazara del Vallo: "Certi danni l'Italia se li porterà dietro per almeno tre generazioni"

PIACENZA. "Non ce l'ho con Berlusconi ma con il berlusconismo. Berlusconi, nonostante le rassicurazioni dei medici, prima o poi dovrà passare la mano. Ma i giovani di oggi non riescono a difendersi da certi virus che si insinuano dentro e che diventano convinzione e tessuto connettivo delle persone. L'Italia se li porterà dietro per almeno tre generazioni".
Così monsignor Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo (Trapani) e componente della commissioni per le migrazioni della Cei, a margine del Festival del Diritto di Piacenza dove ha parlato di 'Umanizzare la tecnica'.
"Quello che acquisiscono oggi i nostri adolescenti, indifesi e non aiutati a reagire criticamente di fronte ai modelli che il Paese è costretto a contemplare quotidianamente - ha aggiunto il presule - inciderà nella convivenza del nostro Paese almeno per altri quarant'anni. Ci vorranno generazioni per purificare la vita sociale del Paese da certi veleni che stiamo assimilando e che sono tanto più infidi perché non ci accorgiamo di respirarli e assimilarli. Io plauderei Berlusconi se facesse un passo indietro perché ritengo che, forse per la prima volta in questi 16-17 anni, gioverebbe veramente alle sorti del Paese".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati