Messinese tentò suicidio, ricovero coatto in ospedale psichiatrico

VIBO VALENTIA. Agli inizi del mese aveva tentato di fare esplodere la palazzina in cui abitava a Messina: a G.M., siciliano, affetto da gravi turbe psichiche, i carabinieri hanno notificato, A Vibo Valentia, il ricovero coatto nell'ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto. L'uomo, nel tentativo di suicidarsi, aveva aperto il gas dei fornelli della cucina di casa a Messina e solo l'intervento tempestivo dei carabinieri aveva impedito che il gesto avesse gravi conseguenze per lui e per gli altri abitanti dello stabile. Dopo un primo ricovero nella sua città G.M. era stato portato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Vibo dove è stato raggiunto dal provvedimento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati