In 51 nella stessa aula, il caso al "Garibaldi" di Modica

Il liceo scientifico nel Ragusano si trova in questa situazione a causa dell'abolizione di classi e della riduzione del numero degli insegnanti. Ma il preside assicura: tutto rientrerà nella norma entro due giorni

MODICA. Classe abolite e numero degli insegnanti ridotti: per questo il liceo scientifico Galileo Galilei di Modica, nel Ragusano, si è trovato con una sola terza e 51 iscritti e ha dovuto metterli nella stessa aula. Ma non esistendo un locale adeguato gli studenti stanno facendo lezione nell'androne dell'istituto. Gli alunni per protesta hanno indossato tutti una maglietta rossa e esposto uno striscione all'ingresso con la scritta "No alle classi pollaio".
La notizia, riportata dal quotidiano La Sicilia di Catania, é confermata dal preside del liceo, Sergio Carrubba, annunciando però che "tutto rientrerà entro due giorni" perché, aggiunge,  "da giovedì prossimo saranno create due terze con 25 studenti". La soluzione, spiega il preside, passa dalla "riduzione da 4 a 3 delle classi a indirizzo speciale del Piano nazionale di informatica: gli iscritti sono in calo e li possiamo accorpare". "L'avere riunito le due terze dello scientifico a indirizzo 'normale' - sottolinea il prof. Carrubba - era un sistema provvisorio, avviato nella speranza di avere una classe in più e altri professori. Noi li abbiamo chiesti, ma ancora attendiamo una risposta. Nel frattempo abbiamo adottato questa soluzione, che è nata come provvisoria e tale è rimasta: da giovedì ci saranno le aule per tutti. Certo - chiosa il preside del Galilei di Modica - se ci fossero più classi sarebbe meglio per tutti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati