Fini: "Dimissioni Berlusconi e nuovo governo"

Il presidente della Camera auspica che "all'interno della maggioranza finisca per prevalere il buon senso. Fino ad ora avevano rappresentato il paese dei balocchi non toccato dalla crisi"

ROMA. Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, auspica che «all'interno della maggioranza finiscano col prevalere il buon senso e la decisione di dare vita a un altro governo». E per il leader di Fli «un altro governo presuppone, almeno per me, un altro presidente del consiglio».«Il governo ha sempre presentato un Paese che non c'era, un Paese dei Balocchi Non voglio polemizzare per il gusto di farlo - ha detto Fini -, ma sarebbe troppo facile tornare alle dichiarazioni del ministro delle finanze e del presidente del consiglio, non un anno fa, ma del giugno di quest'anno».  «Dicevano: non serve alcuna manovra - ha proseguito il leader di Fli -: la situazione è sotto controllo, il nostro è un Paese solido. Non si può negare, invece, che i segnali della crisi c'erano e, quando questa è esplosa in tutta la sua forza, il governo, che non l'aveva prevista e in qualche modo negata, ha messo in atto tante misure più o meno casaccio, cambiando per quattro volte nell'arco di un mese la manovra, con un impatto sull'economia che vedremo nelle prossime settimane. Ammesso che la manovra sia sufficiente per tranquillizzare l'Unione Europea»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati