Il pm: "Sulla vicenda di Lombardo speculazione politica"

Il procuratore facente funzione di Catania, Michelangelo Patané: "Il decreto di citazione in giudizio era stato firmato già a luglio"

PALERMO. "Ho l'impressione che su questa vicenda sia in atto una speculazione politica che si sovrappone all'attività giudiziaria". Lo ha detto il procuratore facente funzione di Catania, Michelangelo Patané ai microfoni del Tgr della Rai commentando la derubricazione da concorso esterno in associazione mafiosa a reato elettorale per il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo. Il decreto di citazione in giudizio fissato per il governatore al 14 dicembre "era stato firmato già a luglio - ha rivelato - ma è stato notificato dopo la pausa estiva".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati