Manovra, nuova mobilitazione degli Enti locali

La Conferenza delle Regioni, l'Upi e l'Anci si danno appuntamento a Perugia il prossimo 23 settembre per richiamare l'attenzione "sulle gravi conseguenze" per "molti servizi fondamentali per cittadini, le imprese e il mercato del lavoro"

ROMA. Il trasporto pubblico locale, le politiche sociali e gli interventi per lo sviluppo dei territori "sono fortemente compromessi dai tagli della manovra economica": tornano a ribadirlo con una nota congiunta la Conferenza delle Regioni, l'Upi e l'Anci che si danno appuntamento a Perugia il prossimo 23 settembre (ore 11.30 presso Palazzo dei Priori, 'Sala dei Notari', Piazza 4 novembre) per richiamare ancora l'attenzione dell'opinione pubblica, delle istituzioni, dei partiti e delle organizzazioni sociali ed economiche del Paese "sulle gravi conseguenze che le ultime finanziarie e la manovra attualmente in discussione in Parlamento comporteranno per molti servizi fondamentali per cittadini, le imprese e il mercato del lavoro".   
"Su questi temi - preannunciano - nei prossimi giorni sono in programma incontri con le parti sociali con l'obiettivo di attivare un confronto per evitare che la spesa per gli investimenti possa subire un'ulteriore contrazione con effetti recessivi sull'economia e sullo sviluppo dei territori. Così come occorre rendere meno pesante il patto di stabilità per evitare effetti depressivi sulla economia, la limitazione dei servizi pubblici e della realizzazione di opere pubbliche". Per questa ragione a Perugia "Regioni, Province e Comuni torneranno a chiedere l'istituzione urgente di una Commissione paritetica (Governo-Regioni-Enti locali) che presenti in tempi rapidissimi una proposta di riordino istituzionale nazionale e territoriale per semplificare - viene sottolineato da ultimo - il rapporto fra cittadini e pubblica amministrazione, evitare sovrapposizioni, aumentare l'efficienza e diminuire i costi della politica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati