Mafia, confiscati beni per oltre 5 milioni a Palermo

Fra le otto persone coinvolte c'è anche il boss Antonino Lauricella, arrestato ieri, a cui sono stati confiscati beni per circa 800 mila euro

PALERMO. Su disposizione del tribunale di Palermo, la guardia di finanza ha confiscato beni per oltre 5 milioni di euro a otto persone, cinque delle quali appartenenti alle famiglie mafiose di Malaspina, San Lorenzo, Brancaccio, Carini e Porta nuova.
Fra questi c'é anche il boss Antonino Lauricella detto 'Scintilluni' arrestato ieri a Palermo dalla squadra mobile e al quale sono stati confiscati immobili per circa 800 mila euro. Tra i beni confiscati ci sono due aziende commerciali di Terrasini e Palermo, operanti nel settore alimentare e dei prodotti della casa; due villette abusive a Carini; 18 terreni agricoli tra i comuni di Misilmeri e Mezzojuso; sei appartamenti e un magazzino che si trovano nei quartieri Cruillas, Tribunali, e Palazzo Reale a Palermo; un'auto Mercedes.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati