Ance: "In un anno in Sicilia -30% gare d'appalto"

L'associazione dei costruttori edili isolani denuncia: "Lo scorso agosto si è registrato l'ennesimo crollo dei bandi pubblicati sulla Gazzetta ufficiale della Regione"

PALERMO. L'Osservatorio regionale dell'Ance (l'associazione dei costruttori edili) Sicilia sull'andamento delle opere pubbliche ha rilevato che lo scorso agosto si è registrato l'ennesimo crollo dei bandi di gara pubblicati sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana: la flessione è stata di -29,46% rispetto ad agosto 2010, mentre il calo complessivo dei mesi del 2011 - rispetto allo stesso periodo dello scorso anno - è stato di -20,77%.
Nel corso di quest'anno i mesi peggiori sono stati gennaio (-32,94%), maggio (-48,45%), luglio (-33,55%) e agosto (-29,46%).
Le province più penalizzate nel periodo gennaio-agosto sono state Catania (-41,27%) e Messina (-47,03%). Il trend negativo del settore delle opere pubbliche nell'Isola dura costantemente da quattro anni: -46,02% nel 2008, -25,29% nel 2009, -1,24% nel 2010 e -20,77% nel 2011. Una congiuntura negativa che il sistema
edilizio ha pagato a caro prezzo, con quarantamila licenziamenti nell'ultimo triennio e con la chiusura di migliaia di imprese, fortemente indebitate nei confronti del sistema bancario.
Il colpo finale l'ha inferto il "Patto di stabilità" che, soprattutto nei piccoli Comuni, ha bloccato i pagamenti alle imprese per opere eseguite nonostante gli enti locali appaltanti avessero già acceso i mutui presso la Cassa depositi e prestiti.
"Di fronte a questi dati - commenta Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia - l'ultima spiaggia per non chiudere definitivamente era rappresentata dalla realizzazione del sistema di collegamento viario e ferroviario della Sicilia alla Rete europea dei trasporti mediante il Corridoio 1 Palermo-Berlino. Adesso - osserva Ferlito - le pressioni della Lega e di quanti in Europa vogliono modificare il percorso partendo da Bari uccidono le ultime speranze".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati