Boom positivo nell'export: la Sicilia al primo posto

Secondo l'Istat i primi sei mesi del 2011 hanno messo a segno una crescita tendenziale sostenuta. L'Italia insulare registra un aumento del 20 per cento

ROMA. I primi sei mesi del 2011 si sono conclusi positivamente per le esportazioni, che hanno messo a segno una crescita tendenziale sostenuta. Lo rileva l'Istat aggiungendo che particolarmente elevato risulta l'aumento per l'Italia insulare (+20,8 per cento), mentre per le altre aree si registra un aumento del 15 per cento circa. Tra le regioni che forniscono il maggior contributo al rialzo dell'export si trovano la Sicilia (+29,2 per cento) e il Lazio (+20,8 per cento). Aumenti rilevanti riguardano anche Liguria, Puglia e Abruzzo. Guardando agli ultimi mesi, nel secondo trimestre 2011 si nota una crescita congiunturale delle esportazioni per tutte le ripartizioni territoriali, più intensa per le regioni nord-orientali (+4,4 per cento). Seguono il Mezzogiorno (+2 per cento), le regioni centrali (+1,4 per cento) e quelle nord-occidentali (+0,5 per cento).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati