Salemi, terre confiscate a boss: raccolti 10 quintali di uva

SALEMI. Dieci quintali di uva - vitigno Grillo - sono stati raccolti stamattina durante la prima tappa della "vendemmia della legalità" promossa dalla Fondazione "San Vito Onlus" (della Diocesi di Mazara del Vallo) nei terreni confiscati alla mafia ed affidati dai comuni di Salemi e Calatafimi.     All'appello di qualche giorno fa della Fondazione hanno risposto in 25: volontari, seminaristi, tre parroci e poi liberi professionisti provenienti da alcuni paesi della Diocesi. In due ore di raccolta il primo carico d'uva è partito per un'azienda di Campobello di Mazara che utilizzerà il succo d'uva per l'impiego nell'industria agro-alimentare.    "Questa è un'occasione vera di cittadinanza attiva - ha detto don Francesco Fiorino, presidente della Fondazione e guida del gruppo - un ulteriore passo affinché questa terra di Sicilia profumi sempre di più di legalità".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati