Manovra, via libera alla soppressione delle province

Il disegno di legge prevede al posto delle Province la creazione delle "città metropolitane". L'obiettivo è la riduzione dei costi politici e amministrativi in ogni Regione

ROMA. Il Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, ha approvato il disegno di legge costituzionale per la soppressione delle Province e per l'introduzione del principio del pareggio di bilancio nella Costituzione.
Il provvedimento esaminato stamane prevede la soppressione delle "Province" e la creazione, al loro posto, delle "Città metropolitane". In particolare, il disegno di legge, in otto articoli, stabilisce che "dall'attuazione della presente legge costituzionale deve derivare in ogni Regione una riduzione dei costi complessivi degli organi politici e amministrativi". Le disposizioni previste da questa legge costituzionale si applicheranno anche alle Province delle Regioni a statuto speciale, fatta eccezione per quelle autonome di Trento e Bolzano. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati